mercoledì 15 agosto 2012

Profumo di pane



Profumo di pane


Se vi capitasse, un giorno,
di scendere
dagli alti boschi di Brunelli
giù giù fino al cimitero,
trovereste ad aspettarvi uno stradino
infuocato cristallo, d'inverno,
quando lo trafigge il sole;
straripante torrente al disgelo;
e aspro cammino d'estate.
Lì, proprio lì,
una possibile sorpresa
vi attende.
In giorni previsti e non previsti,
potrebbe succedere
che dal forno sottostante
una calda ondata salga
ad offrirvi
l'inconfondibile profumo
del pane,
pronto per essere sfornato.

Proprio questo successe
a noi, bambini,
un lontano giorno
al rientro dal pascolo
di una piccola mandria
di mucche.
Non ci fu bisogno di parole:
la golosa notizia,
sussurrata appena,
di luminosa impazienza
i nostri occhi accese.
Fuori da ogni misura di tempo,
quell'effluvio anticipava
delle campane il suono;
lo sfoggio degli abiti gelosi,
per la Messa;
lo stare insieme a tavola
in allegria;
e poi giocare ingordamente
fino a tarda sera.

*
Il tempo e i tempi sono cambiati !
Ma quando
- sempre più raramente -
si alza il profumo del pane,
riprendono le campane
la loro danza di festa;
impaziente gli invitati aspetta
la tavola imbandita;
garrule voci si inseguono, innocente gioia !
nella crescente ombra della sera.

Lino Cassi
(19.06.06)


Annotazioni
La località di Brunelli, richiamata nella poesia, è situata nel circondario di Borgotaro nell'alta val Taro.

Panorama di Borgotaro
 Borgotaro e il suo circondario
Borgotaro e il suo Circondano sono situati lungo la valle del fiume Taro il quale nasce dal monte Penna, che si trova al confine con la Liguria, e sfocia nel Po nei pressi di Roccabianca, ricevendo a Fornovo le acque dell’affluente maggiore, il Ceno.
Il territorio Valtarese è prevalentemente montuoso: l’elevatezza del fondo della vallata, sui livello del mare, varia da 300 a 600 metri; l’altezza delle catene che lo cingono può calcolarsi da 800 a circa 1500 metri.
Il  monte che sovrasta e domina la cittadina è il Molinatico, situato ad est, tra la vai di Taro e la vai di Magra, in Toscana.
Il clima è piuttosto mite, perchè risente l’influenza dei venti marini, data la vicinanza con la Liguria.
Nei fianchi della valle, oltre all’estensione di boschi e terreni coltivi, sono site piccole frazioni che ebbero influenza attiva e decisiva per l’economia e lo sviluppo di quest’area; sono: Porcigatone, Brunelli, Caffafaccia, S.Pietro, S.Martino, Ostia, Tiedoli, Belforte, Baselica, Pontolo, Vaidena, S.Vincenzo e Rovinaglia.
Ora questi “villaggi”, un tempo molto popolati, sono abitati esclusivamente da poche persone anziane, perchè i giovani si sono trasferiti in altri centri che offrono maggior possibilità di lavoro.
Per la posizione geografica di confine del territorio, la popolazione ha integrato nel tempo diverse tradizioni e culture e le ha conservate gelosamente fino ai giorni nostri, dimostrando di appartenere ad una comunità che ha sentito e sente i valori della storia locale, ma che da sempre desidera aprirsi e spaziare nel mondo, per arricchirsi culturalmente ed economicamente.

Dalla tesi di Stefania Terroni.

1 commento:

  1. Il profumo del pane: cosa c'è di più semplice, eppure in tanta semplicità c'è una grandezza indicibile....Come in questa poesia, parole semplici, che infondono pace e serenità.
    Maria

    RispondiElimina

Invia un messaggio a Don Lino